L’olio di cocco, supereroe del benessere

Home/News sanitarie/L’olio di cocco, supereroe del benessere

di Valentina Andrulli Buccheri
Specialista in Nutrizione sportiva

Non un “must” ma un SUPERFOOD! Così viene ormai classificato uno degli alimenti più nutritivi e benefici che la natura ha messo a disposizione dell’uomo: l’OLIO DI COCCO.

Da sempre conosciuto come rimedio di bellezza per le sue potenti capacità idratanti e curative, l’olio di cocco è ormai famoso anche per le sue proprietà nutrizionali e la sua versatilità in cucina!

Quest’olio vegetale di origine tropicale , ricavato dalla polpa essiccata della noce di cocco, ha un alto valore energetico quindi il suo consumo non può essere abusato ma nelle giuste quantità è un vero toccasana grazie all’elevato contenuto di acidi grassi saturi a media catena (Medium Chain Fatty Acids – MCFA), che rappresentano circa il 90% del contenuto totale di acidi grassi.

Diversi studi hanno dimostrato che le proprietà benefiche di questi particolari tipi di acidi grassi come :

  • Acido Caprilico: un antifungino soprattutto contro la Candida Albicans ;
  • Acido Laurico: è un acido grasso fondamentale per l’uomo ed è infatti contenuto anche nel latte materno visto che soltanto la ghiandola mammaria è in grado di produrlo nel periodo dell’allattamento; dopo questa fase l’unico modo per ricavarlo sono i cibi, in primis proprio l’olio di cocco. L’acido laurico viene considerato l’acido grasso più digeribile per l’uomo, infatti non necessita nemmeno degli acidi biliari e porta con se proprietà antimicrobiche e antifungine che proteggono e rinforzano l’intero organismo. L’azione principale di questo acido è quella di distruggere il virus lipidico rivestiti come l’herpes, l’influenza,  persino l’HIV.
  • Acido Caprico: un antibatterico con azione distruttiva su funghi e virus.

Il suo utilizzo all’interno del campo del benessere, per la prevenzione alla salute è conosciuto come uno dei primi alleati per normalizzare  i grassi e gli zuccheri nel sangue; quindi interviene nella  prevenzione del diabete, è consigliato visto che migliora bilanciando zuccheri e insulina in circolo,ma il suo effetto benefico non si ferma solo nella prevenzione del diabete.

Diversi studi riportano proprio che questo olio può intervenire nell’accelerare la perdita di grasso , ha proprietà antivirali come spiegato in precedenza, antibatteriche e antifungine date non solo dall’azione degli acidi presenti al suo interno ma anche dalla presenza di altri composti come la vitamina E. Ricordiamo che infezioni come la Candida sono infezioni fungine e quindi l’olio di cocco può essere utilizzato nei trattamenti specifici per questo  problema. Inoltre aumenta l’ assorbimento di vitamine e nutrienti liposolubili come le vitamine A, D, E, K che sono fondamentali per l’organismo e hanno bisogno di un ambiente idoneo per essere assorbite. Inoltre, il suo utilizzo migliora anche la salute da un punto di vista osseo, rinforza il sistema immunitario, aiuta il cuore e infine promuove il benessere tiroideo potenziando l’assorbimento dei sali minerali, in modo particolare del magnesio e il calcio che sono importanti per la contrattilità dei muscoli, per la struttura scheletrica, per le unghie, i denti e i capelli. Un altro dei suoi migliori benefici è quello di proteggere il fegato da tossine, dall’alcool, mantenendo  in equilibrio in reni e la vescica, grazie all’azione di detossificazione regolando l’equilibrio acido-base del corpo.